responsive_kailash

Google premierà i Siti Responsive dal 21 Aprile

Qualche giorno fa, Big G. ha annunciato che, dal 21 Aprile, inizierà a penalizzare tutti i siti che non sono “Mobile Friendly”, al contrario dei siti ottimizzati per la navigazione da mobile che verranno premiati nel ranking e appariranno prima rispetto agli altri.
Questa scelta è dovuta principalmente all’ attuale situazione del settore digital; infatti il 2014 è stato l’anno del sorpasso del mobile sul desktop. I dati hanno confermato che le persone passano più tempo a navigare sul webSmartphone e tablet rispetto a quanto non ne passino davanti a un PC.

mobile responsive

Se attualmente nelle ricerche che vengono effettuate da mobile Google ci segnala, nella Serp i risultati che corrispondono a siti Responsive (mostrandoci l’ etichetta “Mobile Friendly” come nell’immagine sotto), prepariamoci a cambiamenti importanti

Le Aziende Italiane sono pronte al cambiamento?

Una risposta l’abbiamo evidenziando quanti siti sono ottimizzati per il mobile.

Come confermano alcuni studi solo 1/3  dei siti vengono visualizzati correttamente su smartphone e tablet offrendo ai navigatori una user experience

(l’insieme degli elementi e delle caratteristiche di un sito che concorrono a rendere positiva l’esperienza dell’utente sulle pagine web) di qualità.

Google con i recenti avvenimenti vuol dare il messaggio che un “sito ben fatto per gli utenti sarà un sito apprezzato dai motori di ricerca”

Presentazione standard1

Allo stato dei fatti oggi avere un sito Responsive equivale ad avere una marcia in più!

La domanda che sorge spontanea è: Cos’è un sito Responsive?

Un sito web responsive è un sito che si adatta automaticamente al dispositivo che lo visualizza rimanendo sempre chiaro facile da navigare.
Provate a restringere orizzontalmente la finestra del browser… vedete che le informazioni si spostano e si adattano? Questo è un sito responsive.

Quali sono i vantaggi dei siti Responsive?

Ricevi più viste: diversi studi nel 2014 evidenziano come sia in crescita il numero di persone che concludono tutte le loro attività online attraverso dispositivi mobili.

  • Il 97% dei possessori di smartphone usa il proprio telefono per trovare informazioni sulle aziende locali.
  • Il 75% degli utenti che acquistano abitualmente online iniziano l’acquisto su un dispositivo mobile.

I clienti sono “mobile”: controlla le statistiche del tuo sito e ti accorgerai che il 40-50% dei tuoi visitatori naviga da un dispositivo mobile.
Un solo sito da mantenere: non sarà necessario acquistare due domini o preoccuparsi di creare 2 siti (uno per il mobile ed uno per il pc) e soprattutto ne aggiorni un solo sito.
Benefici sull’indicizzazione nei motori di ricerca: Per il motivo sopra riportato, ossia che in un sito responsive i contenuti non sono duplicati (per mobile e desktop), il SEO avrà maggior effetto e sarà focalizzato su un unico sito.
Aumento conversioni: ultimo ma non meno importante, molti utenti utilizzano i dispositivi mobili per effettuare una scelta che poi concludono sul sito desktop. Una navigabilità facilitata su dispositivi mobili può indurre l’utente a completare l’operazione direttamente! Inoltre ti prepari per il futuro considerando che il futuro del web è mobile!
Concludendo, date le grandi percentuali di utilizzo di dispositivi mobile anche in Italia, chi non ha un sito Mobile – Friendly non comparirà facilmente nella Serp e sarà penalizzato.

Vuoi testare ora il tuo sito web?

Puoi farlo in modo semplice col tool gratuito messo a disposizione da Google: Mobile Friendly test.

Se avete un esito negativo chiedeteci pure una consulenza, saremo a vostra completa disposizione.

 

Twitter@kailashWeb , @merygreiss ,  @marcokailashweb

Facebook: KailashWeb

Google+: +KailashWeb